Sandro Pertini

I ben pensanti non accettano che si segua una strada diversa dalla loro….



23 feb 2016

David Icke: ” Ecco perchè ‘Pochi’ controllano molti

                                  Estratto dall’analisi ‘La democrazia allo scoperto – lo Stato di un solo partito’ di David Icke (novembre 2015):
david-icke-notizia-digitale
“Come mai un gruppo di persone, una rete di famiglie, controlla parte del mondo, come le banche, le imprese internazionali, qualsiasi partito importante che abbia la possibilità di formare un governo, il cartello farmaceutico, quello del petrolio, quello della biotecnologia,…?
Quello che voglio dire è che questo non è successo solo in pochi anni o decadi, ma che hanno avuto tempo di creare la struttura globale che abbiamo oggi giorno, in modo che una volta stabilita, permetta che pochi abbiano controllo su molti in modo molto semplice.
Ciò che hanno fatto è creare una società segreta ed un linguaggio familiare tipo un’impresa internazionale.
L’obiettivo di questa rete è cambiare la società di ogni paese, basandosi in un governo mondiale che s’imponga su ogni paese, una banca centrale mondiale che s’imponga sul mondo finanziario di ogni paese, una moneta mondiale che sia elettronica, senza denaro contante, un esercito mondiale che imponga la volontà del governo mondiale, ed una popolazione con microchip.
Screenshot_2015-12-28-06-57-13-1
In generale, la politica dei partiti è una frode freddamente calcolata per permettere che pochi controllino molti.
Fino a questo momento ci hanno fatto credere che ci sono due partiti negli USA che hanno l’opportunità di formare un governo:
uno è il Repubblicano e l’altro il Democratico.In realtà, come in tutti gli altri paesi, non sono partiti differenti ma maschere sullo stesso volto, ed ogni volta che arrivano al potere, creano la volontà del ragno che è al centro della rete, per compiere in ogni momento l’agenda che è dettata dal centro della rete.
Screenshot_2015-12-28-07-03-30-1
Questo significa che chiunque sia al potere è controllato da questa forza, e quindi promuovere l’agenda di questa forza, che è l’incessante centralizzazione in tutti gli aspetti della nostra vita, per la semplice ragione che quanto più si centralizza il potere, più potere hanno i pochi sui molti.
Ciò che succede attualmente è che qualcuno si presenta e ci dice in campagna elettorale quello che crede che vogliamo sentirci dire per farsi votare, come ha fatto Obama: ‘Chiuderò Guantanamo, farò questo, farò quello’, e non ha fatto niente di tutto questo perchè no è mai stata sua intenzione.
Lui sapeva che non si sarebbe fatto, però doveva dire quello che la gente voleva sentire per votarlo.
Come può Obama non chiudere Guantanamo quando aveva detto che lo avrebbe fatto?
Perchè non c’è un contratto fino a che non c’è una situazione in cui se qualcuno dice, per esempio, che non ci sarà una tassa sul carbonio, allora per legge, non ci può essere una tassa sul carbonio, fino a che non ci sia un’altra elezione nella quale la persona dica: ‘Se voi mi votate, ci sarà una tassa sul carbonio’.
Perchè finora è così che funzionano le cose.
Obama lo ha fatto con grande sfacciataggine!!
Diciamo alle persone quello che vogliono sentire e ci votano poi arriviamo al governo e facciamo esattamente il contrario.
E non solo è Obama, anche se lui è un esempio estremo, ma tutti i politici ed i partiti del mondo. Questo succede sempre.
Screenshot_2015-12-28-06-58-34-1-1
Non abbiamo nessuna scelta in politica, loro sono maschere sullo stesso volto.
La politica non è la risposta. Nella sua forma attuale non sarà mai la risposta a ciò che sta succedendo, noi dobbiamo farlo, le persone devono farlo!
Perchè i politici stanno lì per fare tutto il contrario di ciò che è buono per le persone.”
Una dimostrazione c’è l’abbiamo davanti agli occhi:
Il Belgio chiede una ‘CIA europea’ dopo gli attentati di Parigi.
La Francia ha adottato misure simili alla Legge Patriottica statunitense.
Si sta instaurando a livello globale uno stato di polizia per evitare qualsiasi valutazione critica?
L’Assemblea Nazionale Francese ha approvato il progetto di legge sullo stato d’emergenza.
Il voto è stato marcato dall’implacabile volontà di minare lo stato di diritto e l’equilibrio dei poteri.
Intanto continua la ‘guerra’ al denaro contante, come e perchè le èlites finanziarie vogliono farla finita con il denaro fisico:
Il concetto è stabilire un libro di contabilità per imprese o individui, in cui venga registrato tutto quello che è stato ricevuto e speso e tutti i beni di proprietà.
Screenshot_2015-12-28-07-04-48-1
Ai governi piacerebbe molto che ci fossero questi libri di contabilità, perchè potrebbero così vedere quello che sta succedendo a livello finanziario in tempo reale.
Perchè i politici la fanno franca con tutte queste bugie?
In politica, quanto più folle o audace sia una bugia, più probabile sarà che le persone ci credano, se la fonte è considerata per lo meno minimamente credibile.
Informatevi di più. Comprovate i fatti. Non dovete credere alle persone che sono al potere semplicemente per la loro carica o per la loro aria autoritaria.
Il ‘risveglio’ a volte può anche essere doloroso, però non è ormai urgente guardare dietro le quinte di questo teatro di burattini politici e renderci conto che stiamo vivendo un’illusione che ci tiene imprigionati e schiavizzati e che ci impedisce di svilupparci e di vivere il nostro proprio ‘copione’?

Nessun commento:

Posta un commento